Se state pensando già ai regali di Natale 2017 e siete alla ricerca di un’idea diversa, ecco venire in soccorso l’amaro. Ma non uno qualunque, bensì l’Amaro Montenegro. Proprio lui, l’originale. Quello con l’immagine e la forma unica della sua bottiglia. Che, però, ora si rinnova.

Regali di Natale 2017, perché non l’Amaro Montenegro?

Un’identità visiva ancor più distintiva e contemporanea, disegnata dall’agenzia di branding e design strategico RobilantAssociati. La forma della bottiglia si rafforza grazie a linee più decise e si arricchisce di due preziosi elementi in rilievo: l’anno di fondazione (1885), sulla spalla, e la firma di Stanislao Cobianchi, il genio ribelle inventore dell’amaro italiano per eccellenza, posta sul piede. L’etichetta, completamente ridisegnata e incorniciata nel vetro, viene valorizzata in tutti i dettagli: a partire dal nuovo logo, che riporta orgogliosamente la data di fondazione, passando per il medagliere, sintetizzato ed impreziosito dall’oro e dall’argento delle medaglie che raccontano dei premi vinti nel tempo, fino ad arrivare alla particolare texture sul fondo.

Gift pack, ma non solo

La retro etichetta assume un ruolo fondamentale nel racconto di marca, anche attraverso tre eleganti effigi. Si comincia dalla valorizzazione dell’heritage, con la genesi del marchio, omaggio alla Principessa Elena del Montenegro, futura Regina d’Italia. Il racconto prosegue sottolineando la ricchezza degli ingredienti, grazie alle 40 erbe aromatiche, provenienti da 4 continenti. Selezionate e lavorate secondo l’originale ricetta segreta che prevede un complesso processo produttivo. La nuova capsula in alluminio, più alta e premium, contribuisce a donare eleganza alla bottiglia anche grazie all’icona di sintesi, raffigurata nella parte superiore, che racchiude gli elementi caratterizzanti della marca: la “M” di Montenegro, l’anno di fondazione e la corona composta dalle 40 erbe aromatiche che da oltre 130 anni rendono Amaro Montenegro l’icona del sapore vero. I Regali di Natale 2017 sono già iniziati.

Il perché di questa scelta

“La nuova identità visiva rappresenta un’evoluzione della precedente. E si inserisce in un più ampio processo di modernizzazione e sviluppo internazionale del brand. In cui rientrano anche le nostre iniziative legate al mondo dell’alta mixology. Il nuovo pack riprende in chiave moderna la forma unica e distintiva di quello originale, mantenendo l’iconicità che ha fatto la storia di Amaro Montenegro. La bottiglia evolve diventando più attuale, ma il sapore vero del nostro prodotto resta lo stesso” – commenta Alessandro Soleschi, Marketing Manager Spirit di Gruppo Montenegro.

La storia dell’Amaro Montenegro

È il 1885, e dopo lunghe e appassionate sperimentazioni dell’erborista bolognese Stanislao Cobianchi nasce uno dei più famosi simboli della tradizione liquoristica italiana, Amaro Montenegro. Un mito che da oltre 130 anni mantiene immutate le sue qualità uniche. Che fanno di Amaro Montenegro l’amaro numero uno in Italia. Una tradizione inalterata anche nella bottiglia. Che, con le sua forma iconica, l’ha distinto negli anni conservandone gelosamente il carattere, oltre che il sapore. Amaro Montenegro viene infatti preparato ancor oggi seguendo la tradizionale ricetta, fatta di oltre 40 erbe, spezie e agrumi sapientemente selezionati e miscelati; una formula e un processo custoditi segretamente da più di un secolo che conferiscono ad Amaro Montenegro un gusto inconfondibile e dalla straordinaria complessità.