Quanto guadagnano gli influencer in Italia
Quanto guadagnano gli influencer in Italia

Essere un influencer, oggi, è un vero e proprio lavoro. Che ti permette anche di guadagnare parecchi soldi, se sei bravo a coltivare la tua audience social e la tua immagine. Che sia su Facebook, su Twitter, su Instagram o su YouTube. Ma di preciso, quanto si può arrivare a chiedere a un’azienda che dimostra interesse per noi? In parole povere: quanto guadagnano gli influencer in Italia?

Quanto guadagnano gli influencer negli Stati Uniti

A rispondere a questa domanda, per quanto riguarda la situazione negli Stati Uniti, è stata Web Influential, una società che ha fatto un po’ di conti e ha stabilito quanto si può arrivare a chiedere per un post commissionato da un’azienda. Il risultato finale è stata una una vera e propria tabella sui compensi medi degli influencer, in base ai social su cui postano. Per capirci: io ti sponsorizzo un prodotto, tu mi paghi. Compensi che naturalmente cambiano, in genere, a seconda del numero di followers o fans che l’influencer ha ma anche in base ad altri parametri (klout, engagement, capacità di ottenere like e commenti e così via…).

Negli Usa andiamo da un minimo di 90 dollari per comprare un tweet da un influencer con 10 mila followers (o che garantisce 10 mila visualizzazioni) fino a oltre 10 mila dollari per chi, su YouTube, ha almeno mezzo milione di fan (o garantisca mezzo milione di visualizzazioni al video sponsorizzato dall’azienda). Su Twitter, avendo almeno 500 mila fans, posso arrivare a chiedere 3 mila dollari. Un po’ di più su Facebook: 3.350. E così salendo: per Instagram 5 mila, per un blog 6.700 dollari. Niente male, vero?

Quanto guadagnano gli influencer in Italia
Kim Kardashian, una delle influencer più quotate al mondo

Quanto guadagnano gli influencer in Italia

E in Italia, quanto guadagnano gli influencer? Per quanto riguarda i micro influencer, ossia quelli che hanno un buon seguito sui social ma non numeri enormi, si può andare da un minimo di pochi euro per un tweet o una foto su Instagram a poco più di 100/200 euro per prendere parte ad un evento e svolgere lavoro social (dirette Facebook, tweet, Instagram Stories e così via). Il costo per ingaggiare un influencer e richiedere suoi contenuti sui social aumenta gradualmente in base alla popolarità di quest’ultimo. E in base ai numeri che riesce a generare ovviamente. Influencer che hanno un ottimo seguito possono arrivare a fatturare anche migliaia di euro per una foto postata su Instagram, su Facebook e per alcuni tweet che sfruttano un hashtag in particolare.