Sabato 17 dicembre è un giorno che non può passare inosservato: Papa Francesco festeggia il suo 80esimo compleanno. Saranno tanti i fedeli pronti a mandare il proprio augurio al Pontefice.

Papa Francesco compleanno: un Santo Padre nel cuore della gente

Sono ormai passati quasi quattro anni (13 marzo 2013) dal giorno in cui Jorge Mario Bergoglio è stato scelto dal conclave per succedere al dimissionario Benedetto XVI. Sin dalla scelta del nome, Papa Francesco, si era capito l’idea di cambiamento che pensava di introdurre nella Chiesa. Il passare dei mesi, però, non ha minimamente contribuito a intaccare la popolarità del Pontefice, che ha conquistato anche chi faticava a manifestare la propria fede.

Il suo “Buonasera” pronunciato dalla finestra di San Pietro per presentarsi ai cattolici ha infatti spalancato il cuore di molti. Subito è apparsa evidente la sua voglia di semplcità e di non utilizzare alcun tipo di orpelli. Per avvicinarsi al Signore e chiedere il suo sostegno non sono necessari.

Sono stati diversi i momenti che hanno riscosso commenti positivi nell’atteggiamento del primo Papa argentino nella storia. Per la prima volta ha manifestato il rispetto della Chiesa nei confronti delle persone omosessuali. Non è mai mancata inoltre, come è giusto che sia per un gesuita, l’attenzione agli emarginati.

Significativa è stata anche l’apertura ai divorziati risposati, che possono ora fare la Comunione.

Papa Francesco compleanno: nessuna modifica agli impegni di giornata

L’80esimo compleanno di Papa Francesco è certamente un momento denso di significato, ma questo non influirà sulle sue azioni. Il Santo Padre, infatti, ha innanzitutto invitato a non fargli gli auguri in anticipo: in Argentina porta jella. Ma non sono previsti nemmeno festeggiamenti particolari.

Il programma giornaliero di Bergoglio resterà sostanzialmente lo stesso. Alle 8, nella Cappella Paolina, il Pontefice presiederà una concelebrazione eucaristica con i cardinali che risiedono a Roma. Al termine è previsto l’incontro con il Presidente maltese, il Prefetto della Congregazione per i Vescovi, il vescovo di Chur, in Svizzera, e la comunità di Nomadelfia.

A Santa Marta sarà comunque preparata in suo onore una torta bio a basso contenuto calorico. I doni che arriveranno saranno invece riciclati e donati agli istituti religiosi o alle mense dei poveri.

Qualche regalo è comunque già arrivato in questi giorni. Papa Francesco ha ricevuto una “bombilla”, il recipiente per il mate, la celebre bevanda argentina da lui amata. Non mancano nemmeno tablet e cellulari, una miniatura che lo ritrae con in mano il famoso borsone di pelle nera con i documenti, inseparabile in tutti i viaggi apostolici. Oltre a questi anche un paio di occhiali fatti di legno e una bicicletta elettrica da postino (dono delle Poste).