Loading...

E’ in programma questa notte la cerimonia degli Oscar del cinema 2017 in cui otterranno la statuetta film e interpreti migliori. Ma come nasce il premio più ambito? Vediamolo insieme

Oscar del Cinema: le origini del nome

Tutti noi siamo abituati a chiamare le statuette con cui vengono premiati film e interpreti miglori con il nome di “Oscar”, ma questa non è la sua reale denominazione. Il nome corretto è infatti “Academy Award”. Addetti ai lavori e normali appassionati sembrano però quasi non ricordarlo.

L’Academy stessa ammette che “le origini del nomignolo Oscar non sono chiare”. Difficile però ricordare con precisione quale sia la tradizione che ha portato al nome attuale. Al momento si riordano infatti più versioni. secondo una molto diffusa ma mai confermata dall’Academy, il nome delle statuette deriva da Margareth Herrick, direttrice della biblioteca dell’Academy negli anni ’30. La donna, alla vista del premio, avrebbe esclamato:Ma somiglia a mio zio Oscar!“.

C’è però un’altra versione secondo cui è stata Bette Davis, premiata per due volte, a decidere il nome utilizzato oggi. L’attrice, osservando la statuetta, avrebbe notato una somiglianza con il suo primo marito, Harmon Oscar Nelson, sposato nel 1932.

Loading...

Molte certezze non ci sono, ma sin da 1934 anche i giornalisti iniziarono a utilizzare il nome di “Premio Oscar”. L’Academy spiega che il primo a scrivere la parola Oscar in un articolo datato 16 marzo 1934 sugli Academy Award of Merit fu il giornalista Sidney Skolsky. Non è però più possibile ritrovare ancora oggi il giornale. Resta però traccia di un pezzo del “Time” uscito dieci giorni dopo.

L’Academy, invece, iniziò ad adottare ufficialmente il soprannome solo dal 1939.

Oscar del cinema: caratteristiche del premio

Dal 1929 al 2015 sono stati consegnati circa 3.000 Oscar. Chi pensa a un premio leggero, però, si sbaglia di grosso. Le statuette, infatti, sono alte poco più di 34 centimetri e pesano poco meno di quattro chili.

Nei primi anni gli Oscar furono realizzati in bronzo massiccio e placcati in oro. Dopo qualche tempo si decide di cutilizzare il metallo britannia, una lega simile al peltro che viene poi placcata in rame, argento e oro a 24 carati. Dal 2015 i riconoscimenti sono tornati a essere in bronzo, per poi placcarli in oro.

Loading...

Del primo Oscar si sa che fu creato a partire da un disegno di Cedric Gibbons – art director della Metro-Goldwyn-Mayer (uno degli studios di Hollywood) – e scolpito da George Stanley, un artista di Los Angeles. Secondo un’altra tradizione diffusa, il primo Oscar venne disegnato ispirandosi all’attore messicano Emilio “El Indio” Fernandez. Questa idea, però, non corrisponde al vero.

Secondo l’Academy, infatti, l’Oscar non si ispira a una figura reale. E’ invece da considerare una figura stilizzata di un cavaliere che impugna una spada stando in piedi su cinque cerchi, che rappresentano i cinque settori del cinema (quelli di attori, registi, produttori, tecnici e scrittori)”.

Loading...

Rispondi