Oscar del cinema
Foto: Flickr

Vincere un Premio Oscar rappresenta la massima aspirazione non solo per un attore, ma per tutti gli addetti ai lavori del mondo del cinema. Salire sul palco e avere tra le mani la celebre statuetta regala davvero a chiunque un’emozione indescribile.

Oscar del cinema: un riconoscimento ambitissimo

Si deve risalire al 1929, quasi novant’anni fa, per la nascita dei Premi Oscar, il massimo riconoscimento per chi opera nel cinema davanti e dietro la macchina da presa. Essere presenti in una serata così sfarzosa rappresenta un vanto e un’occasione per mettere in mostra i propri abiti più belli. La Notte degli Oscar, ormai da tempo trasmessa in diretta Tv anche in Italia, diventa infatti anche un’opportunità per apprezzare o criticare il look di attori e attrici.

Ma quali sono le origini del riconoscimento? Il suo nome originale è Academy Awards of Merit, fortemente voluti da Louis B. Mayer, un celebre produttore cinematografico noto per avere creato, insieme agli altri 35 fondatori dell’Academy il Premio Oscar.

Si capisce fin da subito quanto sia necessario creare un premio materiale da consegnare durante la cerimonia. La statuetta viene creata da Cedric Gibbons, uno dei fondatori dell’Academy e direttore artistico e scenografo della Metro Goldwyn Mayer, la più grande casa di produzione hollywoodiana.

La collaborazione dello scultore George Stanley si rivela fondamentale. Lui infatti decide di puntare su un cavaliere dotato di spada sopra a una bobina di pellicola a cinque raggi. Il numero cinque non è casuale, ma si ricollega alle diverse categorie coinvolte nella prima edizione del premio (attori, registi, produttori, tecnici e sceneggiatori).

Oscar del cinema: i vincitori rimasti nella storia

Conquistare un Premio Oscar fa entrare a pieno titolo nella storia del cinema. C’è chi però ancora oggi a distanza di tempo viene celebrato con tutti gli onori.

In quasi 90 edizioni (il celebre traguardo viene tagliato proprio quest’anno) a detenere il record di maggior numero di statuette vinte (ben 26 di cui 4 alla carriera) è Walt Disney, un personaggio che ha affascinato intere generazioni di spettatori.

I film che hanno invece ottenuto finora il record di Oscar sono tre (ben 11). Si tratta di Ben-Hur (nel 1960), Titanic (nel 1998) e Il Signore degli Anelli – Il ritorno del Re (nel 2004).

C’è anche un’attrice che è entrata nella storia per il maggior numero di Oscar vinti: Katharine Hepburn, che ha trionfato come migliore attrice nel 1934, 1968, 1969 e 1982. La donna si è comportata da “diva” anche in un’occasione così prestigiosa: non ha infatti mai voluto presentarsi di persona per ritirare la gratifica, ma lo ha fatto solo nel 1974 quando aveva il compito di consegnare il premio Irvin G. Thalberg al produttore Lawrence Weingarten.

Anche l’Italia è entrata di diritto nella storia di questo importante riconiscimento: siamo infatti il Paese che ha vinto più premi per il miglior film straniero: sono ben 14 infatti le statuette tricolore. L’ultimo a vincere l’Oscar è stato Paolo Sorrentino con: “La grande bellezza” nel 2014.