New York Fashion Week 2017

Per un vero appassionato di moda il momento delle sfilate è davvero imperdibile. La New York Fashion Week 2017 indicherà le tendenze più importanti della primavera-estate 2018.

New York Fashion Week 2017: un appuntamento da non perdere per una fashion victim

Ormai da qualche tempo è quasi inevitabile interessarsi delle ultime tendenze della moda per sentirsi il più possibile uniformati con altri. Chi segue costantemente le sfilate può quindi sapere con largo anticipo come dovremo vestirci nelle stagioni in arrivo.

La New York Fashion Week 2017, in programma dal 6 al 13 settembre, è quindi un’occasione per conoscere meglio quali saranno i capi cool della stagione più calda. Saranno diversi gli stilisti importanti che non mancheranno nella “Grande Mela”: tra questi, non può certamente mancare Tom Ford, una presenza fissa nella città statunitense. Altre firme apprezzate oltreoceano sono Oscar de la Renta, Ralph Lauren, Marc Jacobs, Michael Kors e Victoria Beckham. Cresce l’attesa inoltre per il debutto di Eva Longoria, in una veste inedita rispetto a quella da attrice.

Non mancheranno altre star che hanno deciso di unire la propria passione in un’attività professionale. Ne è un esempio Olivia Palermo, che ha realizzato una collezione per il marchio Banana Republic. Il carattere sportivo di Rihanna, invece, si evidenzierà nella linea Fenty x Puma.

Gli appuntamenti da non perdere saranno numerosi e non si limiteranno alle passerelle. Molti brand, infatti, ne approfitteranno anche per allestire una serie di store temporanei ed eventi, a cui si affiancheranno una serie di iniziative volte a promuovere un tema che sta a cuore a tutti: la lotta al razzismo.

New York Fashion Week 2017: i capi da non perdere

Ogni settimana della moda è un’occasione per conoscere con largo anticipo quali indumenti non possono mancare nell’armadio di chi vuole seguire le ultime tendenze. L’evento che si terrà nella “Grande Mela” non potrà quindi fare eccezione.

Victoria Beckham, che si è da qualche reinventata nelle vesti di stilista, ha deciso di pensare alle donne lavoratrici che hanno bisogno di praticità, ma senza trascurare lo stile. L’ex “Posh Spice” ha quindi realizzato una borsa shopper in pelle particolarmente capiente. E’ l’ideale per chi si reca in ufficio, ma allo stesso tempo per chi vuole trascorrere un weekend fuori casa.

Tom Ford anche quest’anno presenterà in anteprima la sua ultima collezione. L’eleganza che da sempre contraddistingue il marchio sarà evidente nel suo nuovo tubino. Si tratta di un modello che può arrivare poco sotto il ginocchio con maniche a tre quarti e collo a V. Davvero particolare il colore: un rosso piuttosto scuro, adatto per chi ama distinguersi.

Altrettanto raffinato è l’abito proposto da Public School, che ha decido di puntare sul classico nero. Il tubino è stretch, perfetto per chi ha un fisico longilineo e presenta un dettaglio rosso a contrasto.

Per chi ha una vera dipendenza da scarpe Alexander Wang mostrerà una decolletè nera dal tacco a stiletto con una serie di borchie lungo tutto il bordo.

New York Fashion Week 2017: non solo glamour e tendenze

La New York Fashion Week 2017 non sarà solo un evento imperdibile per chi ama la moda. Il calendario degli eventi è davvero fitto: dopo la giornata di apertura dedicata a Tom Ford, oggi sarà la volta di Calvin Klein. Si prosegue il giorno successivo con Jeremy Scott.

Cresce l’attesa anche per Victoria Beckham, che mostrerà le sue creazioni il 10 settembre. Si prosegue poi con Oscar de la Renta, Carolina Herrera (11 settembre) e Ralph Lauren, la cui sfilata è prevista il 12 settembre a Bedford. La giornata conclusiva vedrà invece protagonisti Michael Kors, Marchesa e Marc Jacobs. Non mancheranno le top model del momento: sono confermate, tra le altre, Kendall Jenner, le sorelle Hadid, Sara Sampaio e gli altri Angeli.

Le sfilate si intreceranno anche con i temi politici del momento. In diverse sfilate avremo la possibilità di vedere un particolare nastro azzurro in segno di protesta contro il razzismo dopo i fatti di Charlottsville. L’idea arriva dal Council of Fashion Designers of America. Finora circa 50 case di moda hanno deciso di aderire all’iniziativa.