Grotte di Batu, foto Pixabay
Grotte di Batu, foto Pixabay

La Malesia: un paese dal fascino esotico ricco di attrazioni, di storia, di cultura e folklore. Che oggi offre esperienze turistiche per tutti i gusti, dai viaggi all’insegna dell’avventura fino alle vacanze relax negli accoglienti e lussuosi resort che sorgono sugli isolotti a largo della costa della penisola malese e dell’Isola del Borneo.

La crescita del settore turistico in Malesia

Interessato da un importante sviluppo economico e tecnologico negli ultimi anni, la Malesia è uno dei paesi del sud-est asiatico che vantano il più importante tasso di crescita. Ed una meta turistica in costante ascesa: l’obiettivo dichiarato dal governo locale, infatti, è quello di raggiungere i 36 milioni di visitatori entro il 2020. Portando il fatturato complessivo del comparto turistico a 35 miliardi di euro.

I visitatori provenienti dall’Europa rappresentano il mercato più promettente da questo punto di vista. E le presenze italiane, in particolare, sono quelle cresciute più rapidamente negli ultimi anni: nel 2017, il numero dei turisti provenienti dal Bel Paese era in crescita del 4,4%, con 44.638 arrivi nei 12 mesi (secondo dati ufficiali del Ministero del turismo malese).

L’offerta turistica malese: natura, storia, avventura e relax

Per capire le ragioni del forte richiamo esercitato dalle terre malesi basta dare un’occhiata alle foto che ritraggono le incantevoli spiagge che caratterizzano buona parte della Malesia peninsulare e del Borneo settentrionale o la maestosità delle intricate giungle tropicali che ancora oggi ricoprono ampie porzioni del territorio.

La malesia non è tuttavia solo natura selvaggia: lungo le coste sorgono centri urbani dinamici e dallo skyline ipermoderno, come l’imperdibile capitale Kuala Lumpur, ma anche città coloniali – veri e propri crocevia di culture – come Malacca e George Town, con il suo centro storico Patrimonio dell’Umanità protetto dall’UNESCO.

Il successo della Malesia turistica è legato anche alla varietà della sua offerta: dai tour alla scoperta di flora e fauna unici al mondo attraverso le riserve naturali del Sabah e del Sarawak, le due regioni della Malesia insulare, alle visite presso i luoghi di culto e i musei che raccontano la storia del paese, fino alle sessioni di diving alla scoperta dei mille colori della barriera corallina, il paese offre attrazioni per tutti i gusti e per tutte le tipologie di viaggiatori, dalle coppie in viaggio di nozze fino ai gruppi in cerca di avventura.

Vacanze in Malesia: come organizzarle

Organizzare un tour alla scoperta della Malesia è sempre più semplice, dal momento che il numero dei collegamenti aerei diretti tra l’Italia e Kuala Lumpur è in costante crescita, come pure quello dei tour operator specializzati in questa affascinante meta asiatica.

L’ottima accoglienza riservata ai visitatori dalla popolazione locale, l’eccellente livello delle strutture turistiche e il crescente sviluppo dei mezzi di trasporto pubblici assicurano soggiorni gradevoli e rilassanti, mentre il clima caldo e in genere soleggiato consente di programmare le vacanze in Malesia quasi in qualunque periodo dell’anno. Da inizio marzo a fine giugno il clima risulta poi particolarmente gradevole, perché il tasso di umidità si riduce e così anche la sensazione di afa.

L’unico inconveniente dei viaggi alla volta della Malesia riguarda la difficoltà di organizzazione degli spostamenti interni, specie tra le località della Penisola e quelle del Borneo. Per gestire al meglio le giornate di vacanza di cui si dispone, basta prendere spunto dagli itinerari e tour in Malesia progettati dagli operatori turistici: con un soggiorno di 12 giorni si possono esplorare tutte le località chiave del paese, avventurarsi in escursioni alla scoperta della sorprendente natura locale, concedersi una sosta relax in un resort esclusivo e includere nella vacanza anche un stop a Singapore.

Le località chiave della Malesia: le tappe da non perdere

Tanto le mete cittadine quanto le località lontane dai centri abitati offrono un ricco ventaglio di attrazioni e di esperienze al visitatore, capaci di suscitare meraviglia e di arricchire enormemente dal punto di vista umano.

La capitale Kuala Lumpur

Kuala Lumpur è una delle mete imperdibili durante un soggiorno in Malesia, oltre che un luogo di passaggio obbligato data la presenza dell’Aeroporto Internazionale.

La grande metropoli capitale della Malesia è conosciuta come la “Garden city of lights”, un appellativo nato per sottolineare l’inconsueto mix di grattacieli dal profilo avveniristico e di grandi parchi e giardini che caratterizza il tessuto urbano.

Oltre ad ospitare centri commerciali, vie dello shopping, mercati, ristoranti e locali dove scoprire tutto il meglio della cultura e dello stile di vita moderno del paese, dalla produzione artigianale alla cucina, la città è sede di musei, nonché di numerosi luoghi storici e di culto.

Assolutamente da non perdere una visita presso le maestose Petronas Twin Towers. Le più alte torri gemelle del mondo e vero e proprio simbolo della città e del suo rapido sviluppo.

Tra i luoghi da visitare spiccano anche il quartiere cinese, la storica Piazza Merdeka, la vecchia stazione ferroviaria, il tempio induista Sri Mahamariamman e l’incantevole giardino botanico.

Il sito delle Grotte di Batu

A pochi chilometri dal centro di Kuala Lumpur, sorge uno dei siti più celebri della Malesia ed un luogo di culto sacro a tutto il mondo induista, le Grotte di Batu.

Alle spalle della possente statua dorata di Murugan, con i suoi 42 metri di altezza, si staglia la scalinata di ben 272 gradini. Che porta verso l’ingresso di un grande complesso di grotte scavate nella montagna. Che al loro interno ospitano altari e templi immersi in un’atmosfera dalla suggestioni uniche.

L’antico porto coloniale di Malacca

La piccola città di Malacca, a sud di Kuala Lumpur, è uno dei più antichi insediamenti del paese. Divenuta uno dei più importanti porti della regione in epoca coloniale, Malacca è oggi una ridente cittadina di costa. Che ospita innumerevoli testimonianze del suo passato.

Tra i luoghi simbolo di Malacca, spiccano la celebre Piazza Rossa Olandese Stadhuys. Il Tempio Cinese Cheng Hoon Teng. La Moschea Kampun Kling e le vestigia della Chiesa di San Paolo, emblemi dell’intreccio di culture e di religioni che ancora oggi caratterizzano la Malesia.

Pronti a partire alla volta delle magiche terre di Sandokan? Per tutte le informazioni aggiornate sulla richiesta del visto turistico e sulle ultime notizie dalla Malesia si possono consultare le informazioni ufficiali diramate dall’Ambasciata malese in Italia.