La casa degli assi: tra la vita reale e il poker

La casa degli assi: tra la vita reale e il poker

0 531
La casa degli assi
La casa degli assi

Tra la vita reale e il gioco del poker s’inserisce La casa degli assi, reality in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì in terza serata su Italia 1.

Il perché concedersi tempo per vedere La casa degli assi è presto detto: per vedere un archeologo in un reality di Italia 1 sul poker, per tifare Romina e far vincere la teoria che il poker è anche donna; oppure semplicemente per capire che, in fondo, anche il poker può diventare un talent show.

Buzzoole

Si dice che la vita sia come il poker, bisogna sapersi giocare bene le proprie carte. Sarà, ma lo show di PokerStars e Magnolia sul poker sportivo (CLICCATE QUI PER TUTTE LE INFORMAZIONI A RIGUARDO) va ben oltre la natura della pratica, perché mette insieme il gioco e le relazioni interpersonali. I concorrenti in gara, infatti, si sfidano non solo al tavolo da poker ma anche in prove fisiche e mentali per aggiudicarsi il primo premio di 50.000 euro in gettoni d’oro.

E dunque, oltre al direttore de La Casa degli Assi (QUI LA PAGINA FACEBOOK), che comunque è il professionista Luca Pagano, spazio anche a Pier Paolo Fabretti e Giada Fang, che si occupano di impartire lezioni di poker tutti i giorni ai concorrenti per migliorare il proprio gioco, e Mariella Pellegrino, modella, atleta professionista e campionessa di body building, si occupa di tenere in forma i ragazzi con prove ed esercizi fisici.

I concorrenti entrano nella casa con 15.000 chip, e una volta esaurite vengono eliminati. Ogni settimana almeno 2 partecipanti vengono eliminati e un nuovo concorrente proveniente dalle qualifiche online entra nella casa.

Il programma ha lo scopo di mettere in evidenza e cercare nei protagonisti le caratteristiche del pokerista nato: Spirito di osservazione, Bluff, Velocita’ di pensiero, Logica, Istinto, Coraggio. Tutte le sfide all’interno della casa ruotano su questi aspetti, che sono utili non solo ai tavoli da poker ma anche nella vita di tutti i giorni.

NO COMMENTS

Rispondi