Italian Hospitality Collection: il polo alberghiero di lusso promuove il made in Italy

La società, presieduta da Roberto Micciulli, punta a promuovere le strutture e la bellezza dei paesaggi made in Italy

0
161
Loading...

Sono trascorsi poco più di due anni dalla nascita di Italian Hospitality Collection, gruppo alberghiero italiano di lusso. La società in continua espansione e punta a fornire alla clientela un servizio esclusivo e all’avanguardia.

Loading...

Italian Hospitality Collection: i progetti della società

Italian Hospitality Collection è polo alberghiero italiano del lusso che annovera il Chia Laguna Resort in Sardegna e tre rinomate strutture termali toscane: Fonteverde, Bagni di Pisa e Grotta Giusti. In pochi anni di attività i risultati sono sotto gli occhi di tutti: 40 milioni di euro di fatturato e oltre 500 dipendenti.

Gli obiettivi, sin dalla fondazione della società, sono chiari: promuovere il lusso e l’Italian lifestyle alberghiero nei mercati turistici internazionali.

A spiegare meglio le ambizioni di Italian Hospitality Collection è Roberto Micciulli, CEO e Amministratore delegato, della società: “Vogliamo diventare un leader nel mondo dell’hoteleria italiana in pochi anni puntando sul made in Italy. L’eccellenza italiana è sempre molto importante e copiata dappertutto. Oggi, però, non esiste quasi più niente di italiano. Abbiamo più cose che vengono dall’estero arrivate in Italia, piuttosto che cose italiane esportate. L’idea nostra, come gruppo alberghiero e dei nostri investitori, è di far diventare Italian Hospitality Collection uno dei leader del lusso italiano in pochi anni”.

Il dirigente ha inoltre precisato su quali progetti si stanno concentrando: “Cercheremo di portare in Italian Hospitality Collection strutture esistenti. In alternativa, si punta a qualcosa di simile a quanto stiamofacendo a Courmayeur. Qui c’era una a una struttura che abbiamo demolito completamente e che ora stiamo ricostruendo secondo nuovi criteri”.

Loading...

Italian Hospitality Collection: strutture all’avanguardia e rinomate

Tra i motivi di vanto c’è la cura con cui sono state scelte le strutture del polo turistico. In tutte le location, infatti, il made in Italy è un tratto distintivo: “L‘italianità si manifesta innanzitutto dalla bellezza dei luoghi dove sono posizionati i nostri hotel. – prosegue Micciulli -. In primis, perché sono dei siti unici con panorami fantastici e rappresentano la bellezza unica del nostro Paese, che tutti ci invidiano. Poi, per l’accoglienza, il cibo e i servizi tipicamente italiani che molti ci copiano.  Il nostro Chia Laguna si trova nella spiaggia più bella d’Italia, mentre in Toscana troviamo posti che solitamente ammiriamo solo nei film. Lhotel a Courmayeur è invece situato in una zona centrale e sovrasta il monte Bianco. Un posto unico”.

In questo anno davvero iniziato l’offerta diventerà ancora più ricca: “Per il 2017 stiamo terminando la ristrutturazione di Grotta Giusti. Si tratta un bellissimo palazzo ducale della famiglia Giusti situato in una grotta faraonica. E’i un investimento davvero importante. Abbiamo poi ultimato in Sardegna l’Hotel Baia Chia, location con un accesso diretto sulla spiaggia e uno stile tutto mediterraneo, veramente un bel posto”.

Italian Hospitality Collection – Come nasce l’iniziativa

Come nasce l’idea di fondare Italian Hospitality Collection? E’ proprio Micciulli a spiegarcelo: “Nasce da un gruppo di lavoro importante, ma soprattutto dal fondo di investimento proprietario delle nostre strutture, oltre che da me stesso. Oggi mancano gruppi alberghieri importanti che eccellono nel turismo italiano. Piano piano l’idea si è ingrandita e oggi stiamo creando altri progetti importanti.”

La promozione delle strutture italiane è l’obiettivo che si vuole raggiungere: “Sono convinto che il nostro Paese abbia bisogno di queste realtà. E’ importante fare conoscere sempre di più i nostri luoghi. Un italiano deve essere orgoglioso di un brand come Italian Hospitality Collection perché nella bellezza dei nostri luoghi, nell’accoglienza, nel cibo, nella moda, nell’eleganza, nella classe, nel sapersi destreggiare noi siamo unici al mondo”.

Loading...

Rispondi