Garcinia Cambogia, foto Pixabay
Garcinia Cambogia, foto Pixabay

La Garcinia Cambogia è una pianta (arbusto tropicale), appartenente alla famiglia delle Clusiaceae, che viene coltivata nel sud-est asiatico, specialmente in Cambogia, in India, in Pakistan e nelle Filippine. In queste zone la buccia di questi frutti è utilizzata da molti anni per la sua ricchezza di antiossidanti e per le sue singolari proprietà che migliorano la digestione e combattono l’invecchiamento. Tuttavia, la sua proprietà più interessante è quella della riduzione dell’appetito e che quindi permette la riduzione del peso corporeo. Le numerose richieste di aiuto da parte delle persone afflitte da problemi di obesità e da problemi derivanti da una alimentazione errata, iperproteica e ipercalorica hanno reso noto sempre di più questo efficace integratore, grazie ai suoi effetti miracolosi sul dimagrimento. L’estratto di Garcinia Cambogia è tutt’ora uno degli integratori dimagranti più venduti ed utilizzati in tutto il mondo, anche in Italia.

La Garcinia Cambogia e l’acido idrossicitrico

All’interno della Garcinia Cambogia è presente l’acido idrossicitrico (HCA), che è anche fisiologicamente presente nel nostro organismo. Dagli anni ‘90, dopo che diversi studi ne hanno confermato l’efficacia nei processi di dimagrimento, l’acido idrossicitrico e di conseguenza la Garcinia Cambogia hanno assunto sempre più popolarità. Questo acido inibisce la citricolasi, un particolare enzima che ha il compito di trasformare in grasso gli zuccheri, le proteine ed i carboidrati che vengono introdotti in eccesso durante l’alimentazione. Il compito dell’acido idrossicitrico è quello di bloccare questo enzima e quindi di trasformare i carboidrati in energia anzichè in grasso, alimentando un senso di sazietà.

Gli effetti benefici

La Garcinia Cambogia, quindi, con la sua azione velocizza il passaggio nell’intestino del cibo limitando l’assorbimento di carboidrati e degli zuccheri. Inoltre, grazie all’acido idrossicitrico, limita l’accumulo sotto forma di adipe degli zuccheri e dei carboidrati in eccesso che non risultano utili all’organismo per la produzione di energia. Riduce il senso dell’appetito, creando una sensazione di sazietà che porta ad un desiderio minore di cibo. L’effetto in questo caso si riferisce alla diminuzione della sensazione che porta soddisfazione che si riceve ingerendo il cibo. La seratonina, cioè l’ormone della felicità, aumenta durante il cambio metabolico provocato dall’acido idrossicitrico e manda di conseguenza segnali al cervello che l’organismo è sazio.

Come acquistarla

Infine, riduce i livelli di cortisolo (l’ormone dello stress), la normalizzazione della pressione arteriosa, la normalizzazione dei livelli di glucosio e la riduzione dei livelli di colesterolo LDL (quello “cattivo”) e l’aumento di quelli di colesterolo HDL (quello “buono”) che è utile a proteggere la salute del cuore. La Garcinia Cambogia si può trovare in commercio sotto forma di compresse oppure in polvere. Le indicazioni sul dosaggio dipendono dalla quantità di acido idrossicitrico presente. Normalmente il dosaggio consigliato, per ridurre l’appetito ed il peso corporeo, è di circa 250-500 mg di acido idrossicitrico. Da assumere in 2-3 dosi circa mezz’ora prima dei pasti con abbondante acqua. Infine, essendo un frutto che fa parte della cucina asiatica e utilizzato da secoli, si può affermare con certezza che non provoca effetti collaterali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here