Giornata Mondiale contro l'omofobia

Si celebra oggi la Giornata Internazionale contro l’omofobia, iniziativa introdotta dal 2004 dall’Unione Europea.

Giornata Internazionale contro l’omofobia: come nasce l’iniziativa

La Giornata Internazionale contro l’omofobia è stata fortemente voluta da Louis-Georges Tin, curatore del “Dictionnaire de l’homophobie“. L’iniziativa nasce nel 2004, a 14 anni di distanza dalla decisione di rimuovere l’omosessualità dalla lista delle malattie mentali nella classificazione internazionale delle malattie pubblicata dall’Organizzazione mondiale della sanità.

Nel 2007, in seguito ad alcune dichiarazioni di autorità polacche contro la comunità LGBT, l’Unione europea ha istituito ufficialmente la giornata contro l’omofobia sul suo territorio. Dal 2009 l’iniziativa subisce un cambiamento: a campagna IDAHO viene incentrata sulla transfobia. Particolare attenzione viene riservata agli atti di violenza contro le persone transgender. Il nome ufficiale diventa quindi “Giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia”

Giornata Internazionale contro l’omofobia: la programmazione Sky

In occasione della Giornata Internazionale contro l’omofobia, celebrata in 130 Paesi, Sky ha predisposto una programmazione speciale. La piattaforma satellitare ha pensato al palinsesto con la consapevolezza dell’impatto sociale che una tv può avere sulla società in cui opera.

Alle 23 su Sky Sport Mix andrà in onda “Wonderkid”, il film del giovane videomaker londinese Rhys Chapman, che racconta la piaga dell’omofobia nello sport attraverso la storia di un giovane calciatore omosessuale. La dimostrazione di quanto i pregiudizi possano influire inutilmente nella vita di un professionista di talento. Il tema dell’omofobia sarà affrontato anche su Sky Sport 24 alle 17 nella finestra di approfondimento condotta da Alessia Tarquinio.

Programmazione speciale anche su Sky Cinema Hits HD (canale 304). L’intera prima serata sarà dedicata al tema. Alle 21.15 spazio al film “Un bacio” di Ivan Cotroneo, che racconta la storia di amicizia fra tre ragazzi emarginati e vittime di bullismo all’interno della scuola. A seguire, dalle 23.00, il corto “Wonderkid”. Chiude la serata, alle ore 23.40, “The Normal Heart”, con Mark Ruffalo e Julia Roberts, che racconta la battaglia contro il virus dell’HIV, portata avanti dalla comunità omossessuale americana negli anni 80.

Altri approfondimenti sono previsti su Sky Tg24. Da non perdere alle 10 “Dentro i fatti, con le tue domande”. Ospite Filippo Maria Battaglia autore del libro “Ho molti amici gay. La crociata omofoba della politica italiana”. Sul sito della rete all news sarà invece disponibile un approfondimento sulla stepchild adoption.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here