Football for Friendship: vivere il calcio nel giusto modo

Football for Friendship: vivere il calcio nel giusto modo

0 211
giovanili inter
giovanili inter

La finale di Champions League, l’evento calcistici per club più importante dell’anno, sarà il traino per Footbal for Friendship. Un evento nell’evento, un insieme di vivaci proposte per animare la due giorni immediatamente successiva alla gara stessa tra Real Madrid e Atletico Madrid.

Football for Friendship, che cos’è

E dunque, il 27 e 28 maggio a Milano, ci sarà il clou degli eventi di questo torneo internazionale organizzato da Gazprom; 32 squadre da tutto il mondo di “baby calciatori”, dalla Siria al Vietnam passando per Europa, Africa (Italia rappresentata dall’Inter) che si incontrano sui campi di calcetto (area allestita al Castello Sforzesco); tra gli eventi l’assegnazione della Nine Values Cup ad una squadra di professionisti votata dagli stessi ragazzi come simbolo di fair-play, fratellanza, rispetto (in passato assegnata al Barcellona FC). Le squadre dei ragazzi e i giornalisti dei relativi Paesi arriveranno il 26 e ripartiranno il 29, di modo che avranno la possibilità di assistere, il 28, alla finale di Champions League.

Andare oltre il calcio

Perché qui la volontà è quella di andare oltre il calcio, diventare un punto di riferimento simbolo di unione ed integrazione. Ambasciatore globale del F4F è Franz Beckenbauer. Ogni squadra sarà accompagnata da un baby giornalista fra i 12 e 14 anni scelto fra i compagni di squadra per il suo particolare interesse nello sport e nei progetti sociali. Fra di loro ci sono vincitori di contest nazionali dedicati ai migliori giovani giornalisti, blogger popolari e promettenti scrittori e fotografi. Le giornate sono occasione non solo di incontri di street-soccer ma anche modo di incontrare ragazzi provenienti da tutto il mondo, confrontarsi sui valori portanti del torneo come tolleranza, uguaglianza e stile di vita sano.

NO COMMENTS

Rispondi