Sempre più spesso la prevenzione e la diagnosi precocesi rivelano essere alleati spesso decisivi per la nostra salute. Poter capire subito che cosa ci affligge è il primo modo per iniziare a guarire. Tra le molte malattie di oggi, la Fibrosi Polmonare Idiopatica (IPF) è una di quelle malattie rare che lascia spesso senza parole.Si tratta di una malattia irreversibile, progressiva epurtroppo nella maggior parte dei casi fatale, che interessa i polmoni. Sono soltanto 16 le persone ogni 100.000 abitanti colpite in Italia da questa malattia. E, spesso, si tratta di uomini sopra i 50 anni d’età.
Buzzoole

Che cos’è la Fibrosi Polmonare Idiopatica

Si tratta di una malattia che manifesta i primi sintomi con un’alterazione del tessuto polmonare. A prima vista potrebbero sembrare delle cicatrici, ma di fatto si tratta di un irrigidimento dei tessuti che compromettono la corretta funzionalità. Da qui tosse secca cronica, spesso non motivata,e dispnea, ovvero la classica mancanza di fiato durante l’esecuzione delle attività abituali. Come si può ben intuire, spesso questi sintomi vengono confusi ritardando una efficace diagnosi.

image-2016-11-28-12-16-19-492

Lottare contro la malattia

Ma c’è anche chi lancia messaggi di forza e coraggio contro questa malattia. È il caso della campagna #FightIPF, progetto promosso a livello internazionale da Roche e realizzato in Italia con il supporto dell’Intergruppo Parlamentare per le Malattie Rare e le principali Associazioni di Pazienti presenti sul territorio.
Accompagnata dallo slogan “#FIGHTIPF – OGGI È IL GIORNO GIUSTO PER SFIDARE L’IPF”, la campagna cerca di stimolare pazienti e familiari a dire di no. No alla malattia e sì alla vita. Essere informati e avere un confronto con il proprio medico: basi queste dalle quali partire per avere tutte le informazioni del caso sulla Fibrosi Polmonare Idiopatica. E poi l’importanza della diagnosi precoce, che permette di allungare la vita dei pazienti.

Un video promozionale

Qui sotto il video della campagna, disponibile sulla piattaforma online di informazione. Che mette in contatto pazienti e medici specialisti per fornire informazioni sull’IPF e su come gestire al meglio la malattia