A teenager basketball player play his favorite sport

Dopo l’interesse generato lo scorso anno, anche nel 2018 Regione Lombardia continua a sostenere le famiglie in condizioni economiche più disagiate perché possano far svolgere ai propri figli attività sportive, con una particolare attenzione per i nuclei con figli diversamente abili.

Dote Sport Lombardia, oltre 18mila richieste nel 2017

Nel 2017 sono pervenute 18.726 richieste di accesso ai fondi della Dote Sport. Sulle 18.479 famiglie in possesso dei requisiti, le risorse disponibili hanno consentito di assegnare la Dote Sport a 10.478 nuclei, cioè di soddisfare il 57 per cento delle domande presentate. A richiederla sono stati soprattutto bambini e ragazzi maschi (60%); di fascia di età prevalente compresa tra i 6 e gli 11 anni (67%). I minori diversamente abili che ne hanno beneficiato sono stati l’8 per cento delle domande finanziate (842), rispetto al 6 per cento della Dote Sport 2016.

Come fare per ottenerla e richiederla

Le attività maggiormente praticate da chi ha usufruito del fondo sono state il calcio (31%), il nuoto (17%), la pallavolo e il basket (entrambe al 10%). La maggior parte delle domande  è pervenuta da Milano (Milano Comune 15%, Città Metropolitana 22%), seguita da Brescia (14%), Bergamo (12%), Monza-Brianza (9%) e Varese (6%). Per beneficiare della Dote Sport basterà collegarsi alla piattaforma SiAge di Lombardia Informatica.