Luca Talotta tedoforo a Sochi 2014
Luca Talotta tedoforo a Sochi 2014

Diventare tedoforo per un’edizione delle Olimpiadi deve essere un’emozione unica, ma come si fa? Una domanda che molti ragazzi che incrocio mi fanno. E alla quale, spesso, non so dare risposta. Per mia ignoranza, certamente. Ma anche perché non esiste proprio una via precisa per portare la torcia olimpica per qualche metro.

Cosa significa essere alle Olimpiadi

Ho avuto il grande privilegio di poter assistere ai Giochi Olimpici invernali di Sochi nel 2014. E per questo non smetterò mai di ringraziare Samsung, che mi aveva scelto come uno dei suoi blogger ed influencer per l’evento. E posso assicurarvi che si tratta di un’esperienza unica, essere ai Giochi Olimpici. Una gioia, un divertimento tale che è come se fossi al mare in vacanza. Ma, intanto, ci sono migliaia di atleti da tutto il mondo che provano a raggiungere l’Olimpo. Nel vero senso della parola.

PyeongChang 2018, come diventare tedoforo

Le prossime Olimpiadi invernali si terranno nel 2018 a PyeongChang, in Corea del Sud. Poi quelle estive, nel 2020 a Tokyo. Per due edizioni asiatiche che si preannunciano di grande spessore. Già è stato comunicato l’utilizzo della rete 5G, cosa che dalle nostre parti appare fantascienza. Non oso immaginare le coreografie e i sistemi di controllo che ci saranno. La domanda, però, rimane sempre la stessa: come fare per diventare tedoforo? In soccorso, anche per questa volta, arriva Samsung.

La torcia olimpica è a Milano

Per chi non lo sapesse, la torcia olimpica si trova in questi giorni al Samsung District di Milano. Ma solo fino al 31 maggio, quindi sbrigatevi. E, ormai a meno di nove mesi dall’inizio dei Giochi, la novità è che esiste un concorso al quale potersi iscrivere e che permetterà a dieci italiani di diventare tedofori. E partecipare, ovviamente, a questo grande evento sportivo. Basta essere maggiorenni e avere storie importanti da raccontare.

Tedoforo, come iscriversi

In totale saranno 1.500 i tedofori che Samsung identificherà. Gente che sogna o che ha già raggiunto un proprio traguardo. Perché l’idea è proprio questa: raccontare sogni. In Italia l’iniziativa si chiama “Corri per il sogno, diventa tedoforo”. Per partecipare troverete tutto sul sito www.samsung.it/diventatedoforo. Bisognerà raccontare in massimo 300 parole se stessi e il proprio sogno nel cassetto, oppure un sogno già realizzato. In entrambi i casi, si dovrà raccontare come questo sogno sia stato o possa essere di ispirazione e motivazione per altre persone. Insieme al messaggio, sarà inoltre possibile inviare un file video oppure audio, della durata massima di due minuti. Una giuria Samsung individuerà tra i partecipanti i nomi di 10 tedofori e 5 riserve. Che porteranno la torcia olimpica per circa 300 metri. Realizzando uno dei loro sogni nella vita.