Discovery SVX

Discovery SVX, l’ultima novità presentata all’IAA2017 dalla Land Rover. Ma questa volta non è un lussuoso 4×4, ma un Fuoristrada All-Terrain molto estremo. Con un motore da 525 cv e telaio progettato per affrontare qualsiasi tipo di percorso, si pone come l’auto ideale per gli appassionati dell’Off-Road che amano le avventure particolari.

Discovery SVX: Special Vehicle Operations

Questa versione particolare della Discovery, è la prima Land Rover che verrà prodotta nel Centro Tecnico SVO nel Regno Unito. Lì dove vengono realizzate la Range Rover Sport SVR e la Range Rover SVAutobiogaphy, verrà assemblata a mano questo spettacolare 4×4.

John Edwards, Managing Director della Divisione Jaguar Land Rover Special Operations, afferma:
“I progettisti della SVO hanno lavorato all’interno del Team Land Rover ed a fianco dei nostri tecnici e, dando libero sfogo alla loro passione per l’avventura, hanno creato un altro veicolo indiscutibilmente versatile e desiderabile, che va ad arricchire il line-up Land Rover.”

Il design della Discovery SVX è puramente incentrato sullo spirito d’avventura che ogni persona che ama l’off-road ha nel proprio cuore. Linee robuste e molti dettagli fuoristradistici la rendono irresistibile ed inarrestabile.

I paraurti, sia anteriori che posteriori, sono stati ridisegnati e sono protetti da piastre. All’anteriore possiamo trovare un comodo gancio traino rivestito con vernice metallizzata Rush Orance. Invece al posteriore, sempre verniciato dello stesso colore, è presente un verricello elettrico integrato. Anche i cerchi in lega e altri particolari hanno rifiniture nello stessa tonalità. Tutti questi particolari contrastano con la verniciatura Tectonic Grey della carrozzeria, che è l’unica disponibile per il Discovery SVX.

Discovery SVX

Molte di queste soluzioni sono state “rubate” dal Land Rover G4 Challenge. Ad esempio l’impiego di faretti led sul tetto dell’auto, che risultano essere molto utili in caso di bisogno di luce aggiuntiva.

Land Rover G4 Challenge

Discovery SVX: Design degli interni

Se la carrozzeria è esclusiva, anche l’abitacolo lo è. Infatti il contrasto di materiali e tinte differenti, lo rendono molto particolare e bello. All’interno possiamo trovare le tinte Lunar e Light Oyster abbinate al Rush Orange. Molto belli sono i sedili che presentano il logo SVX a rilievo, con la X traforata.

Discovery SVX

Dotato di ogni accessorio necessario sia per le attività giornaliere che per i lunghi viaggi, il Discovery SVX è stato pensato per mettere al centro dell’attenzione i passeggeri.

Discovery SVX: Motore e tecnica 4×4

Unica motorizzazione disponibile è il 5 litri V8 a benzina Supercharged. Questo propulsore è in grado di erogare 525 cv con coppia massima di 625 Nm. Con tale potenza e coppia motrice, il Discovery SVX è in grado di superare ogni ostacolo.

Ad affiancare questa questa unità propulsiva c’è un comparto telaistico e strutturale di alto livello. Infatti i tecnici britannici hanno studiato soluzioni tecniche specifiche per ottimizzare la dinamica del veicolo. Con anni di esperienza nel settore dei 4×4, Land Rover ha realizzato un’auto in grado di soddisfare i clienti che amano la guida in fuoristrada.

Una delle novità principali di questo fuoristrada, è l’Hydraulic Active Roll Control. Esso è un sistema di gestione dell’articolazione delle ruote e del controllo della scocca. Tramite esso è stato possibile migliorare la trazione nella guida off-road.

Altri fattori che aiutano nella guida in fuoristrada sono l’altezza da terra, la scocca in alluminio e le sospensioni idrauliche. E’ inoltre equipaggiata con differenziali attivi e gestibili elettronicamente.

Completano l’allestimento di questo fuoristrada la trasmissione automatica a 8 rapporti e i sistemi di controllo. La Discovery SVX, per la prima volta, adotta un comando della trasmissione a pistola anziché a selettore rotativo.  Tale sistema, migliora il controllo delle marce nella guida 4×4.

Per concludere, si può proprio dire che Land Rover ha realizzato un’auto molto tecnica e specialistica. Purtroppo però per vederla bisognerà aspettare un po’. Infatti l’inizio della produzione è prevista per i primi mesi del 2018. Direi comunque che vale la pena attendere.

Discovery SVX

 

 

SHARE
Previous articleLapo Elkann: una storia fatta di trasgressione e moda
Next articleCodice a barre: quando è nato e come

Appassionato di auto e di tutto ciò che le riguarda, dopo diverse esperienze lavorative in questo settore in aziende che progettano e producono componentistica specifica, ho deciso di intraprendere la carriera di Automotive Web Author e Automotive Digital Manager. Sono convinto che il digitale sia l’arma migliore per dare innovazione al settore automobilistico. Passione e competenza mi accompagnano in ogni mio articolo.