Diana Spencer
Diana Spencer balla con John Travolta alla Casa Bianca nel 1985 (Foto: Wikipedia)

Il 31 agosto 1997 è una data impressa nella storia: in un incidente a Parigi perde la vita Diana Spencer, mentre viaggiava in auto con il fidanzato Dodi Al Fayed.

Diana Spencer: la principessa triste tanto amata dal popolo

Diana nasce il 1° luglio 1961 a Parkhouse proprio vicino la residenza reale di Sadringham. Sin dall’infanzia la giovane inizia a soffrire di un’importante carenza d’affetto. La mamma, infatti, decide di lasciare la casa quando la bimba aveva solo sei anni. L’amore per un facoltoso uomo era più importante.

Da adolescente si trasferisce nel castello di Althorp nella contea del Northamptonshire di proprietà della famiglia Spencer, una delle più blasonate d’Inghilterra. Il padre Lord John diventa l’ottavo Conte di Althorp. Il figlio Charles diventa visconte e le tre sorelle Diana, Sarah e Jane sono elevate al rango di Lady.

L’incontro che le cambia la vita, quello con il principe Carlo, avviene quando aveva solo 16 anni. In quel momento pensare però che quello sarebbe diventato suo marito sembrava quasi impossibile. la giovane, infatti, iniziava ad avvertire il peso degli impegni familiari e desiderava vivere come i suoi coetanei, al riparo dall’attenzione dei curiosi.

La sua voglia di indipendenza la porterà anche a svolgere, senza alcun timore, lavori umili come quello di cameriera e babysitter. Ben presto il principe, erede al trono d’Inghilterra, inizierà a corteggiarla e di lì a poco tra i due nascerà l’amore. All’apparenza i due sembrano piuttosto diversi: lei era una 22enne piuttosto timida, lu invece aveva già 33 anni ed era desideroso di costruire una famiglia.

Diana Spencer: un matrimonio da sogno

Diana corona il suo sogno d’amore con il principe Carlo d’Inghilterra il 19 luglio 1981. La giovane percorre la navata della Cattedrale di St. Paul con il suo abito di taffetà e seta color avorio, visibilmente emozionata. Molte ragazze, rivedendo nel corso degli anni quelle immagini, si sono riviste in lei e nel suo sguardo disincantato mentre si avvicinava al suo innamorato. Davvero spettacolare il suo strascico, lungo ben sette metri.

La cerimonia, trasmessa in diretta Tv, fu un vero successo. A seguirla in diretta ben 750 milioni di telespettatori in mondovisione. Anche i sudditi, presenti in strada, erano tantissimi: addirittura 600 mila. Era il primo royal wedding in televisione.

Quel giorno anche Carlo incarnava perfettamente l’aspetto del principe azzurro. Pensare che quel matrimonio sarebbe finito male, travolto dagli scandali, sembrava quasi impossibile. L’unione, che era stata suggellata con un anello di zaffiro blu (ora al dito della principessa Kate), durerà però solo dieci anni, ma suggellata dalla nascita di due splendidi figli, William e Harry.

Diana Spencer: dal divorzio al tragico incidente

La richiesta di separazione viene formalizzata dalla stessa Diana nel 1992. A raccontare come sia arrivata a una decisione così difficile fu proprio la principessa in una celebre intervista trasmessa dalla BBC a novembre 1995: “Eravamo in tre in questo matrimonio, un po’ troppo affollato“, aveva detto con il chiaro riferimento a Camilla Parker Bowles. L’attuale moglie del principe Carlo è infatti sempre stata una presenza scomoda nell’unione tra Lady D e l’erede al trono. Anche la Regina Elisabetta non ha mai nascosto la sua scarsa approvazione per una nuora che non amava seguire i dettami della famiglia.

Il divorzio viene sancito il 28 agosto 1996. Diana continuerà però a comparire anche al fianco della famiglia reale. Nel 1997 inizia il suo impegno umanitario per sensibilizzare l’opinione pubblica su una questione importante, le mine anti-uomo. In virtù del suo ruolo, non mancano le critiche ma lei va dritta per la sua strada. Questo la porterà a stringere anche un’importante rapporto con Madre Teresa di calcutta.

Dopo alcune relazioni finite male, la Spencer ritrova finalmente la serenità sentimentale al fianco Dodi al Fayed, miliardario arabo di religione musulmana. Anche qui le critiche non mancano pensando a un possibile coronamento di questo rapporto: un eventuale matrimonio con una persona di credo diverso desterebbe infatti non pochi problemi alla corona inglese.

Il lieto fine, però, non ci sarà mai. La coppia perde infatti la vita in un tragico incidente il 31 agosto 1997 nel tunnel dell’Alma a Parigi mentre stavano tentando di far perdere le loro tracce ai paparazzi. Periodicamente torna a galla l’ipotesi di un possibile complotto, mai però del tutto provata.