Cristalli auto
Cristalli auto

Quando si parla di cristalli auto di solito ci si limita a pensare al parabrezza; sbagliato. Perché i cristalli sono tutti quei vetri che sono presenti in una vettura e che, quindi, vanno ben oltre il parabrezza. Certo, quest’ultimo deve essere sempre pulito e soprattutto integro, perché ne va della sicurezza di tutti i passeggeri, ma anche gli altri rivestono una grande importanza.

CRISTALLI AUTO, SI PARTE DAL PARABREZZA – Il parabrezza è sicuramente il vetro più importante, perché è quello che è maggiormente a disposizione del guidatore, ma anche perché è quello che ci ripara dal vento, dalle altre vetture ed è il più grande, cosa che ci fornisce una certa calma psicologica. Ma basta davvero poco per danneggiarlo; e creare molti fastidi. Perché anche un semplice sassolino può rovinare il vetro, che andandosi a lesionare può addirittura rompersi in breve tempo. senza dimenticare che anche le spazzole del tergicristallo usurate possono rovinarlo irrimediabilmente.

COME SONO FATTI I CRISTALLI DI UN’AUTO – Certo è che la tecnologia ormai ha fatto davvero dei passi da gigante, basti pensare che dietro la costruzione dei cristalli auto ci sono lavorazioni che nessuno immaginerebbe nemmeno. Perché le case automobilistiche, che anche in questi tempi di crisi sono state accompagnate da un mercato abbastanza fiorente, utilizzano le migliori tecnologie per costruire i cristalli auto e fornire una maggiore protezione ai passeggeri a bordo delle proprie vetture. La rottura dei cristalli può essere causata da eventi climatici, incidenti o agenti esterni.

UNA LASTRA DI VETRO – Molto semplicemente, il parabrezza non è altro che una lastra trasparente di vetro, che viene fissata nella parte anteriore della carrozzeria dell’auto. Ma per evitare che si frantumi, deve essere stratificato o temperato. Nel primo caso, ci troviamo di fronte a due lastre di vetro laminate con una resina di acetato di polivinile, che nel suo indurimento crea una pellicola resistente che mantiene uniti i frammenti in caso di rottura. Nel secondo, invece, si tratta di un’unica lastra sottoposta a vari trattamenti che la rendono resistente agli urti.

UN LAVORO DA PROFESSIONISTI – Si capisce come, dietro all’inserimento di un nuovo cristallo, ci sia un lavoro proprio da professionisti e come sia indispensabile rivolgersi esclusivamente a questi per l’acquisto dei vetri e per una corretta installazione. Senza dimenticare che quando parliamo di cristalli la famiglia comprende anche specchietti retrovisori interni ed esterni e finestrini e deflettori per il ricambio aria. E che non si può scegliere un cristallo qualunque: bisogna fare riferimento oltre alla marca e al modello, anche all’anno di costruzione della vettura, tutte informazioni che si trovano tramite il numero di telaio presente sul libretto di circolazione.

INTERNET CI VIENE IN SOCCORSO – Ancora una volta internet ci può venire in soccorso: perché oltre a offrirci una panoramica di officine e meccanici generica, mette in mostra anche alcune vetrine di professionisti molto interessanti come Tutto per l’auto, dove si può acquistare il cristallo più adatto e usufruire anche di assistenza sull’indicazione dei migliori installatori di zona. Importante: state tranquilli, perché i vetri sostituiti sono della stessa qualità di quello sostituito e presentano le stesse caratteristiche di quelli montati in primo impianto dalle case costruttrici.