E’ finalmente realtà il progetto scolastico dell’istituto “IISS Alessandro Greppi” di Monticello Brianza: creare app con gli Open Data. Una prima volta assoluta, che verrà presentata al grande pubblico domani, mercoledì 7 giugno, presso lo stesso plesso scolastico. Quello che fino a qualche tempo fa sembrava pura utopia oggi è invece una concreta realtà. Il tutto merito del portale Open Data di Regione Lombardia (dati.lombardia.it), gestito da Lombardia Informatica, partner strategico di Regione Lombardia, e dell’Istituto “IISS Alessandro Greppi” di Monticello Brianza.

Creare app con gli Open Data, ora si può

Il tutto è frutto della terza edizione del “Greppi Build” 2017 – Gli Open Data al centro”. Manifestazione durante la quale verrà presentato il progetto. Che ha portato alla formazione di ben tre startup: “Una piacevole sorpresa su come gli Open Data di Regione Lombardia, messi a disposizione con il supporto tecnico di Lombardia Informatica, possano effettivamente essere fonte concreta di progetti capaci di generare crescita sociale ed economica – ha esordito Daniele Crespi, Responsabile Innovazione Digitale, Direzione Strategia e innovazione dell’offerta di Lombardia Informatica SpAfinora si era già avuto qualche esempio a riguardo. Ma si trattava di progetti di monitoraggio della spesa pubblica che vera realizzazione di app di utilità per il cittadino”.

I progetti degli studenti delle superiori

Progetti elaborati da studenti dell’indirizzo informatico-telecomunicazioni della scuola. “In un mondo piatto vedere giovani delle superiori che si esercitano nel realizzare servizi di pubblica utilità e non di puro svago è piacevole – conclude Crespi – risvegliare il senso civico e l’appartenenza alla collettività non è così comune e frequente”. Fondamentale, ancora una volta, il ruolo di Lombardia Informatica: “Gestiamo da sempre i servizi e i dati della Regione e da più di cinque anni siamo impegnati a supportare la Regione nel progetto Open Data, che permette di garantire a tutti la trasparenza e la qualità dei dati messi a disposizione. Tramite l’aggiornamento costante degli stessi e l’utilizzo di metodologie e tecniche che permettono di automatizzare il processo. Oltretutto, è un lavoro che si può fare senza troppe risorse”.