Brooks Adrenaline GTS 15: correre e prendere il volo

Brooks Adrenaline GTS 15: correre e prendere il volo

0 503

Ammortizzazione, leggerezza, sostegno e soprattutto adrenalina. Arriva anche in Italia la nuova Brooks Adrenaline GTS 15, la nuova, attesissima edizione di uno dei modelli che hanno fatto la storia del running e decretato il successo di Brooks in tutto il mondo.

Concepita sulla base di un sistema antipronazione in grado di stabilizzare durante la corsa anche l’appoggio più critico, l’Adrenaline GTS 15 è al tempo stesso in grado di garantire un’ottima risposta in termini di reattività e leggerezza. Caratteristiche fondamentali in chi è alla ricerca di una calzatura che sia una perfetta alleata tanto in allenamento quanto in gara. Non è un caso che la nuova Adrenaline GTS 15 abbia ricevuto da Runner’s World USA, la Bibbia dei runner americani, il Best Update Award proprio a consacrarne il grado di evoluzione e innovazione.

La tomaia è stata riprogettata eliminando ogni cucitura e adottando un sistema di termosaldatura fra le diverse parti. Discorso analogo per l’intersuola, ulteriormente ammortizzata grazie alla nuova mescola BioMoGo DNA che copre la pianta in tutta la sua lunghezza offrendo al runner una risposta ottimale in termini di assorbimento dell’impatto e di restituzione di energia e leggerezza.

A fornire supporto al piede è il sistema chiamato PDRB®, Progressive Diagonal Rollbar, sviluppato nei laboratori di ricerca di biomeccanica di Brooks, sistema costituito da un inserto a doppia densità posizionato nella zona mediale interna dell’intersuola. Il punto di forza di questo sistema di costruzione è costituito dal fatto che consente di controllare l’appoggio in modo progressivo in base alla velocità e al grado di pronazione del runner.

Nuovo anche il design del battistrada (denominato Omega Flex Grooves) con scanalature studiate per adeguarsi alle caratteristiche dell’appoggio del runner. Il risultato è una scarpa che permette una corsa ancora più morbida e sicura, una scarpa capace di adattarsi efficacemente, passo dopo passo, alle caratteristiche di corsa di chi la indossa, sia esso un appassionato alle prime armi o un esperto maratoneta.

Elemento non trascurabile, infine, l’assortimento dei colori che offre ai runner un’ampia scelta, sia nella versione maschile che in quella femminile. Per i maschietti l’intramontabile Black Antracite (per i runner più aggressivi e dark), le versioni Lime (Olympic e Atlantic) e l’inconfondibile Satsuma (arancio in giapponese) per tutti coloro che odiano passare (o correre) inosservati. Per le femminucce la scelta è tra l’eleganza della versione purple cactus flore (su tomaia nera), con lacci e suola color salmone, l’understatement della Dazzling Blue con tomaia bianca, e la sbarazzina versione color lampone con inserti gialli e azzurri.

NO COMMENTS

Rispondi