Audi TT Roadster e TTS Roadster: piacere unico

Audi TT Roadster e TTS Roadster: piacere unico

1 530

La storia di successo della Audi TT inizia a metà degli anni Novanta con una Roadster: il primissimo modello di design della sportiva compatta si presenta con una capote leggera in tessuto. Nel 1999 TT Roadster passa alla produzione in serie e nel 2007 debutta la successiva generazione. Ora Audi lancia la terza generazione della due posti cabriolet. Le nuove TT Roadster e TTS Roadster colpiscono per il loro carattere dichiaratamente sportivo e la tecnica all’avanguardia.

Basta salire a bordo per essere catturati dal carattere spiccatamente sportivo della TT Roadster. Aprendo le portiere, l’Audi virtual cockpit, la strumentazione completamente digitale, si illumina di nuova vita. Presenta tutte le informazioni con una grafica brillante e tridimensionale: dalle mappe di navigazione, disponibili a richiesta, al grande contagiri centrale sulla TTS Roadster. Di nuova concezione è anche la logica di comando dell’MMI, che supporta la funzione di ricerca a testo libero e il comando basato su suoni vocali naturali.

La nuova due posti cabriolet Audi è un’auto che non accetta compromessi: potente, efficiente e determinata. La maneggevolezza è tipica delle sportive: la Roadster entra in curva in modo fluido, guidata dal sensibile servosterzo progressivo con rapporto diretto.

Con la trazione integrale permanente quattro di nuova concezione, il divertimento al volante si accompagna alla stabilità. Questo risultato è raggiunto dalla frizione a lamelle a comando elettroidraulico che ripartisce le coppie di trazione in modo ottimale tra assale anteriore e posteriore in funzione delle condizioni di marcia, delle caratteristiche della carreggiata e dello stile di guida del conducente.

La TT Roadster, con motore 2.0 TDI, vanta il sigillo “ultra”: i consumi di carburante si attestano ad appena 4,3 litri per 100 chilometri. Con
114 g/km di emissioni di CO2, la TT Roadster stabilisce un nuovo primato nel segmento delle sportive.

Il motore 2.0 TFSI della TTS Roadster colpisce con 310 CV (228 kW) di potenza e un sound coinvolgente. Lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in 4,9 secondi: la nuova Audi TTS Roadster è una sportiva con prestazioni mozzafiato.

Travolgenti sportive

Travolgenti sportive: Audi fa scendere in campo la terza generazione delle TT Roadster e TTS Roadster. La due posti cabriolet dimostra la competenza tecnica del Marchio nella costruzione con materiali leggeri, nei motori, nella trazione integrale permanente quattro e nel nuovo Audi virtual cockpit.

Il risultato è emozione allo stato puro: piacere di guida en plein air. Un ruolo determinante è ricoperto anche dagli equipaggiamenti della nuova TT Roadster, tutti orientati al comfort: tramite l’Audi Phone Box il conducente può collegare il proprio telefono cellulare al sistema di infotainment, mentre il microfono integrato nella cintura di sicurezza consente una buona qualità dei messaggi vocali anche a capote aperta. I sedili sportivi S nella due posti offrono livelli ottimali di sostegno e comfort che può arrivare fino al riscaldamento nella zona della testa (disponibile a richiesta).

Completamente nuovi: l’Audi virtual cockpit e il sistema MMI

La nuova generazione TT introduce un nuovo concept di visualizzazione e comando: è totalmente orientato al conducente e, con la sua struttura intuitiva, regala un’innovativa “joy of use”. L’innovazione che più cattura lo sguardo è l’Audi virtual cockpit. La strumentazione digitale, con il suo monitor TFT da 12,3 pollici, visualizza tutte le informazioni grazie a una grafica con un look 3D straordinariamente nitido e un contrasto elevato, e permette di scegliere tra diverse modalità.

Anche il terminale MMI sulla consolle del tunnel centrale segue una nuova logica di comando. Gerarchie piatte sostituiscono i menu ad albero ramificati, inserire un testo è più semplice grazie alla funzione di ricerca a testo libero e al comando basato su suoni vocali naturali. La manopola a pressione/rotazione, in combinazione con il pacchetto Connectivity (disponibile a richiesta) o il sistema di navigazione MMI plus, presenta sulla sua superficie un touchpad, l’MMI touch. Con esso il conducente può immettere caratteri, far scorrere le immagini o ingrandirle.

Atletico e possente: il design degli esterni

La nuova TT Roadster, così come TTS Roadster, presenta una lunghezza di 4,18 m, un passo di 2,51 m e sbalzi ridotti. Scende in strada con un aspetto atletico e determinato, come plasmata da un unico pezzo. I designer Audi hanno conservato l’intramontabile linea purista del primo modello TT, reinterpretando al contempo molti elementi e impreziosendo il design con dettagli di grande impatto visivo. Il Cliente può scegliere tra undici colori carrozzeria, uno dei quali esclusivo per la S line. La gamma di colori comprende sette nuove tonalità per TT, due delle quali completamente nuove per la tavolozza Audi: grigio nano, dall’aspetto tecnico, e rosso Tango, dall’effetto emozionante. Per la TTS sono inoltre disponibili il colore nero pantera cristallo e il blu Sepang. La TTS Roadster e il pacchetto S line exterior si distinguono per i dettagli particolarmente grintosi, quali le prese d’aria dal look marcatamente sportivo o le longarine sottoporta aerodinamiche.

Nel frontale della nuova Roadster predominano le linee orizzontali, il single frame risulta largo e piatto come nella sportiva Audi R8, una vettura dalle elevate prestazioni. A richiesta, Audi offre i proiettori in tecnologia LED oppure con l’innovativa tecnologia a LED Matrix nella quale gli abbaglianti sono generati da singoli diodi luminosi regolabili di piccole dimensioni. I proiettori sono divisi da listelli divisori che irradiano le luci diurne. Gli indicatori di direzione dinamici rappresentano un’ulteriore innovazione del Marchio.

Anche nel profilo della due posti cabriolet sono molte le soluzioni che ricordano l’icona di design della prima generazione. Gli ampi passaruota vengono delineati da una propria geometria, quelli anteriori intervengono sulla giunzione del cofano motore che, correndo sopra la portiera fino al posteriore, disegna la linea caratteristica. Il portellino del serbatoio conserva la tradizionale forma circolare; al di sotto, richiamando le competizioni, non è presente il tappo del serbatoio. L’anello del portellino è contornato da sei viti.

Tecnologia all’avanguardia: la carrozzeria e la capote

La carrozzeria della nuova sportiva compatta rappresenta un’ulteriore evoluzione dell’Audi Space Frame (ASF) e si basa sul pianale modulare trasversale (MQB). Robusti componenti in acciaio ad alta resistenza rafforzano il pianale della cellula abitacolo. L’abitacolo, la carrozzeria esterna e gli elementi applicati sono realizzati in alluminio nei classici semilavorati: nodi pressofusi, profilati estrusi e lamiere.

Passando alla sicurezza e alla rigidità torsionale, gli ingegneri Audi hanno consapevolmente rinforzato specifiche zone della carrozzeria della Roadster rispetto alla coupé. Gli interventi hanno riguardato i montanti anteriori, le longarine sottoporta nonché le aree sotto il frontale e il posteriore. Una parete solida separa la cellula abitacolo dal vano bagagli; la zona superiore nasconde i rollbar in acciaio. Con il suo motore 2.0 TFSI e il cambio manuale, TT Roadster pesa a vuoto (senza conducente) solo 1.320 chilogrammi.

La capote in tessuto pesa appena 39 chilogrammi. Aprendola, si ripiega appiattendosi per formare un pacchetto che non riduce minimamente la capacità di 280 litri del vano bagagli. L’azionamento elettrico, in dotazione di serie, completa l’operazione di apertura e chiusura rispettivamente in dieci secondi, anche a vettura in movimento fino a una velocità di circa 50 km/

Potenza e massima efficienza: le motorizzazioni

Al momento del lancio, Audi offre per la nuova TT Roadster un TDI e un TFSI. La TTS Roadster monta un motore TFSI. Tutti i quattro cilindri da due litri sovralimentati erogano tra 184 CV (135 kW) e 310 CV (228 kW) di potenza e sono notevolmente più efficienti rispetto ai propulsori della generazione precedente. Di serie è compreso il sistema start/stop. In abbinamento al sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select (disponibile a richiesta; di serie per TTS Roadster), è presente a bordo un attuatore acustico.

La TT Roadster 2.0 TDI ultra con cambio manuale e trazione anteriore eroga 184 CV (135 kW) di potenza e sviluppa una coppia di 380 Nm. Come tutti i motori della nuova TT Roadster, anche il Diesel rispetta i limiti prescritti dalla normativa sui gas di scarico Euro 6. Su 100 chilometri consuma mediamente appena 4,3 litri di carburante (114 g di CO2 per km), raggiungendo un nuovo primato nel segmento. Il 2.0 TFSI eroga, su TT Roadster, 230 CV (169 kW) di potenza sviluppando una coppia di 370 Nm, mentre su TTS Roadster la potenza si attesta a 310 CV a (228 kW) e la coppia a 380 Nm. Con il cambio S tronic, il modello top di gamma scatta da 0 a 100 km/h in soli 4,9 secondi. Le valvole di scarico regolabili conferiscono al suono ancora più pienezza.

In tutte le motorizzazioni, la potenza confluisce di serie su un cambio manuale a sei marce, mentre i due TFSI possono essere dotati, a richiesta, di un cambio S tronic a sei rapporti. Il cambio a doppia frizione consente innesti estremamente rapidi e senza interruzione percettibile della spinta; in modalità manuale il conducente può gestire le marce tramite i bilancieri al volante. Nella modalità efficiency di Audi drive select, l’S tronic disaccoppia il motore non appena il conducente rilascia il pedale dell’acceleratore, contribuendo così a ridurre i consumi.

1 COMMENT

Rispondi