L’Alfa Romeo apre gli ordini della nuova Mito, intenzionata a riscuotere consensi soprattutto fra i giovani.

ATMOSFERA CONFORTEVOLE – Esteticamente, il modello presenta una calandra inedita e quel family feeling tipico della Giulia. Otto colori di carrozzeria, tra cui l’inedito bianco pastello, e 8 diversi cerchi in lega completano l’offerta. Il primo allestimento sfoggia un frontale impreziosito da proiettori con cornici brunite, maniglie porte cromo satinate, cerchi da 16″ in acciaio e calotte degli specchi in tinta carrozzeria. Ricca la dotazione di serie che include il climatizzatore manuale, 7 airbag, il selettore Alfa DNA (con differenziale elettronico Q2 e DST) e il sistema ESC (include ASR e Hill Holder).

STRIZZA L’OCCHIO AL FUTURO – Le versioni Super aggiungono: cerchi in lega da 16″, calotte degli specchi cromo satinate, cruise control, sistema di infotainment Uconnect con touchscreen da 5″, sedili in tessuto grigio antracite ed ecopelle nera con cuciture in tono, oltre al logo Alfa Romeo stampato sui poggiatesta anteriori. La Veloce assicura invece un comportamento su strada senza compromessi. Tra questi le sospensioni con set-up dinamico, il paraurti posteriore sportivo, il doppio terminale di scarico, i cerchi in lega da 17” e l’impianto frenante maggiorato Brembo.

SCATTANTE E RISPETTOSA DELL’AMBIENTE – Novità principale nelle motorizzazioni il ritorno del motore diesel grazie all’inedito 1.3 Multijet da 95 CV che spicca per le brillanti performance – 180 km/h di velocità massima, accelerazione da 0 a 100 km/h in 12,5 secondi – a fronte di bassi consumi ed emissioni contenute. A completare l’ampia gamma i propulsori 1.4 da 78 CV, 1.4 MultiAir Turbobenzina da 140 CV o 170 CV – entrambi con cambio automatico TCT -, 0.9 Turbo TwinAir da 105 CV e 1.4 GPL Turbo da 120 CV. Il listino parte da 15.900 euro e in occasione del porte aperte, fissato per sabato 18 e domenica 19 giugno tutti i clienti la potranno ammirare.

 

 

 

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here