8 dicembre 1980: la scomparsa di John Lennon

8 dicembre 1980: la scomparsa di John Lennon

1 619

“Quando avevo cinque anni, mia madre mi ripeteva sempre che la felicità è la chiave della vita. Quando andai a scuola mi domandarono come volessi essere da grande. Io scrissi “felice”. Mi dissero che non avevo capito il compito, e io dissi loro che non avevano capito la vita”

Beatles contro Rolling Stones. Una battaglia a colpi di chitarra e irresistibili pezzi pop che dura sino a oggi, e verosimilmente in eterno. Grande il talento che ha contraddistinto ciascun componente delle due band, ma forse il genio, pronto a varcare i ‘semplici’ confini musicali, è appartenuto a un solo uomo, quel John Lennon, la cui scomparsa non potrà mai essere dimenticata.

DUO CHE FARA’ STORIA – Nato il 9 ottobre 1940 a Liverpool, i genitori si separano presto e passa poco dopo a vivere assieme alla zia Mimì che gli impartisce una rigida educazione. Il carattere è tuttavia da autentico ribelle e, fatto a calci con la scuola, musicalmente si mette presto all’opera, fondatore nel 9 giugno 1957 del primo complesso, i “Quarry Men”. Il mese successivo, durante un concerto, incontra Paul McArtney che affascinato dal sound chiede un’audizione, prontamente superata.

CARATTERE IRREQUIETO – Aggregatosi pure George Harrison, durante il 1959 cambia il nome del gruppo in “Silver Beatles”, intento a esibirsi soprattutto nella sua città, al Casbah Club, gestito dalla madre del batterista Pete Best. I problemi con le droghe cominciano in questo periodo, ritenute necessarie al fine di sostenere i ritmi frenetici delle esercitazioni. Sofferta la morte improvvisa del bassista Stuart Sutcliffe (emorragia celebrale), riscopre il bello dell’esistenza quando la compagna Cynthia Powell dà alla luce John Charles Julian.

LA FINE DI UN’ERA – Conosciuta Yoko Ono (1966), il nuovo amore si rivela travolgente, incline a far parlare di sé anche per cause sociali quali la pace nel mondo, relativamente alla quale ci si ricorda del bed-in tenuto all’Hilton di Amsterdam. Restituito il MBE alla regina, in segno di protesta al coinvolgimento inglese nel massacro del Biafra e all’appoggio agli Stati Uniti per la guerra del Vietnam, i dissapori con Paul McArtney conducono alla scioglimento dei Beatles nell’aprile 1970.

L’ADDIO – Diventa per la seconda volta papà, sceglie di dedicare ogni singolo energia in favore della famiglia, mentre accumula canzoni da aggiungere al repertorio, sino all’8 dicembre 1980, quando viene ucciso da un fan desideroso di fama.

1 COMMENT

Rispondi