L’arte ci fa sentire tutti più vicini. Non conta da dove arriviamo per comprendere quanto ci viene raccontato attraverso film o serie tv, l’importante è partecipare col cuore e Giulio Scarpati ha saputo emozionare molti spettatori durante la sua carriera.

GLI INIZI – Nato a Roma il 20 febbraio 1956 da padre originario di Fondi (Latina) e madre napoletana mostra notevole potenziale già nelle prime apparizioni teatrali. Assieme alla Cooperativa Teatro G. contribuisce a rendere grande lo spettacolo “Le esperienze di Guglielmo Meister” (1978), prima tappa di una lunga avventura che, entrati negli anni ’80, lo vede sempre calcare i palcoscenici italiani e viene prevalentemente apprezzato in “Piccola città” (di Thornton Wilder) e “La sposa di Messina” (firmato Friedrich Schiller).

LA CONSACRAZIONE – Trascorso un altro decennio, arrivano eccellenti produzioni cinematografiche come “Il giudice ragazzino” (1994) – premiato dal David di Donatello – e “Pasolini, un delitto italiano”. Pure le fiction televisive riservano splendide sorprese fino a “Un medico in famiglia”, serie trasmessa per Rai 1 dove interpreta il ruolo del dottor Lele Martini insieme a “Nonno Libero” Lino Banfi. “Troppo Buono” e “Aggiungi un posto a tavola” rendono possibile affrontare tournée nelle grandi piazze, contrapposte a interessanti storie dedicate al piccole schermo. Dopo “Una famiglia in giallo”, il biennio 2007-2008 lo vede acerdote in “L’uomo della carità – Don Luigi di Liegro”, fondatore della Caritas Diocesana romana, e “Don Zeno – L’uomo di Nomadelfia”.

SEMPRE IN AUGE – Tante sono le soddisfazioni che man mano riesce a conquistare attraverso uno stile eclettico, pronto ad affrontare nuove sfide con entusiasmo, tenacia e tanta preparazione. Proprio gli ultimi anni permettono di ribadire l’eccezionale feeling costruito col teatro e grazie a “Oscura immensità” riceve il premio Persefone quale miglior attore protagonista per il teatro nella stagione 2012-2013. Scritto “Ti ricordi la casa rossa? – Lettera a mia madre” – viaggio nella memoria per aiutare la mamma affetta da Alzhaimer – tornerà dottor Lele Martini nella decima stagione di “Un medico in famiglia”, attesa il prossimo autunno.