La condivisione costituisce elemento fondamentale del fenomeno informatico che viviamo questi anni e nei video YouTube vanta ancora oggi una leadership che non conosce confronti.

AVVIO PROMETTENTE – A crearlo i tre fondatori della carta prepagata PayPal – Steve Chen, Chad Hurley e Jawed Karim – col lancio ufficiale che avviene il 15 febbraio 2005. “Me at the zoo”, primo filmato caricato, arriva invece il 23 aprile e Google riesce ad acquisirne i diritti nell’ottobre 2006, passaggio alla grande realtà web che ne favorisce la divulgazione, favorita pure dal passaparola creatosi fra gli utenti. Chi si connette scopre infatti un universo tutto nuovo, nel quale è possibile partecipare attivamente anche attraverso la segnalazione delle produzioni più apprezzate o il materiale illegale/ contenente scene violenti.

CONTINUA INFORMAZIONE – L’espansione internazionale coinvolge la stessa Italia e influenza inevitabilmente altri settori, compresa la politica. Assieme a CNN il 23 luglio e il 28 novembre 2007 i candidati democratici e repubblicani alla presidenza americana tengono un confronto politico. Per quanto riguarda le produzioni cinematografiche e televisive vengono sottoscritti diversi accordi grazie ai quali è possibile procedere ad acquisti o noleggi, da visualizzare poi mediante la piattaforma. La risorsa viene d’altronde sfruttata  dalla stampa e parecchi sono i contenuti caricati come conferenze o interviste a personaggi famosi.

MUSICA E SPETTACOLO – Nemmeno gli appassionati musicali possono rivelarsi insoddisfatti del grande sviluppo raggiunto. Stretta collaborazione insieme a Vevo, sono visualizzabili clip appartenenti a grandi case discografiche quali Universal, Sony ed EMI. D’altro canto le esibizioni trasmesse dagli YouTube Music Awards lasciano intuire fin dove si sia spinta la notorietà raccolta e, giusto per far un piccolo accenno ai videogame, Favij e compagni sono diventati così tanto celebri che lo scorso anno è uscito il film “Game Therapy”. Chissà ora quali saranno le prossime grandi novità…

Rispondi